La tua ULSS cambia nome!


Dal 1 gennaio 2017, in seguito alla riorganizzazione della sanità in Veneto, ULSS 1 e ULSS 2 si uniscono nella nuova

ULSS 1

DOLOMITI

generic image
Home » Area Amministrativa » Anagrafe sanitaria » Scelta e revoca del medico di famiglia o del pediatra di libera scelta

Aggiornato il 08/01/2018

Scelta e revoca del medico di famiglia o del pediatra di libera scelta

La costituzione e lo svolgimento del rapporto tra medico e assistito sono fondati sul rapporto di fiducia, ma nel rispetto degli ambiti territoriali e dei massimali fissati dalla normativa nazionale e regionale. Per ambito territoriale si intende l’insieme dei Comuni nei quali opera il medico. Per massimale si intende il numero massimo di assistiti che ogni medico può avere.

Ciascun assistito all'atto del rilascio del documento di iscrizione al SSN sceglie direttamente per sé, per i figli minorenni e, tramite delega, per i propri familiari (o soggetti anagraficamente conviventi), il medico di medicina generale o pediatra di libera scelte fra quelli iscritti nell'elenco relativo all'ambito territoriale di residenza che non abbiano raggiunto il numero massimo di assistiti definito dalla normativa vigente.
(Modulo di delega).
Il figlio, il coniuge, il convivente ed il fratello dell’assistito, già in carico al medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta, possono effettuare la scelta a favore dello stesso medico anche in deroga al massimale, purché anagraficamente facenti parte del medesimo nucleo familiare.
Il cittadino può effettuare, in ogni momento, la scelta di un nuovo medico di medicina generale o pediatra di libera scelta che presenti disponibilità di scelte, operante nel medesimo ambito territoriale.

Per la scelta del Medico di medicina generale è fatto salvo il diritto dell’assistito alla continuità assistenziale qualora l’utente cambiasse comune di residenza purchè all’interno dell’Ulss n. 2; il cambio di residenza al di fuori dell’Ulss non permette il mantenimento dello stesso medico.

Qualora il cittadino desiderasse uno specifico medico di medicina generale o pediatra di libera scelta, in deroga al proprio ambito territoriale di residenza o in deroga al massimale, deve inoltrare richiesta al Comitato Aziendale, con accettazione del medico stesso.  Modulo scelta in deroga.
Un caso specifico di deroga all'ambito dell'Ulss 1 Dolomiti è quello in cui il cittadino avesse il domicilio in un ambito diverso da quello di residenza e volesse qui scegliere un medico di medicina generale o un pediatra di libera scelta. In tal caso deve inoltrare richiesta al Comitato Aziendale, mediante il Modulo richiesta iscrizione domiciliati intra Ulss 1 Dolomiti.

Elenco medici di famiglia, sede ed orari


In particolare per il Pediatra di libera Scelta (PLS)

I bambini fino al compimento del quattordicesimo anno d’età sono assistiti da un pediatra di libera scelta. La scelta del pediatra è obbligatoria fino al compimento del sesto anno di età, quelli tra i sei ed i quattordici anni compiuti possono, in alternativa al pediatra di libera scelta, scegliere un medico di medicina generale. Chi ha più di quattordici anni deve eleggere un medico di medicina generale.

La continuità assistenziale per la scelta del Pediatra non è automatica, ma prevede:
1) nel caso che l’utente cambiasse comune di residenza, purché all’interno dell’Ulss n. 2: la lettera di accettazione da parte del Pediatra stesso (modulo scelta in deroga sopra allegato).
2) nel caso che l’utente passasse da domiciliato a residente: che al momento della scelta il Pediatra fosse stato disponibile.

Per determinate patologie dai quattordici anni fino al compimento del sedicesimo anno d’età è consentito mantenere il pediatra di libera scelta con la relativa dichiarazione di attestazione della patologia e accettazione dell’assistito. Ciò comporta preventivamente da parte dell’utente la richiesta di autorizzazione, su apposito modulo, al Comitato Aziendale dell’Ulss. Modulo mantenimento pediatra fino 16anno