La tua ULSS cambia nome!


Dal 1 gennaio 2017, in seguito alla riorganizzazione della sanità in Veneto, ULSS 1 e ULSS 2 si uniscono nella nuova

ULSS 1

DOLOMITI

generic image
Home » Mancate disdette
 

Mancate disdette

nuove regole

Dopo una prima fase sperimentale è a regime il nuovo servizio di invio SMS come promemoria degli appuntamenti per tutti i cittadini che hanno una visita specialistica o un esame prenotati tramite il CUP aziendale.
L’iniziativa, intrapresa inizialmente con i soli esami radiologici, è ormai estesa praticamente a tutte le prestazioni prenotate.
Al momento della prenotazione, viene chiesto al cittadino di lasciare un numero di cellulare - o di confermare quello presente in anagrafica - al quale riceverà l’avviso 4 giorni prima dell’appuntamento. Gli anziani che non utilizzano cellulare, potranno comunque lasciare il numero di un familiare di riferimento.
Chi è prenotato, quindi, riceve un sms al telefonino che gli ricorda prestazione, sede e ora dell’appuntamento.
Attenzione però: non è possibile rispondere al messaggio, le disdette devono essere comunicate attraverso i normali canali CUP (riportati anche all’interno del messaggio stesso).
Il servizio risulta utilissimo per la cittadinanza e aiuta a non incorrere nelle nuove sanzioni previste dalla normativa regionale in caso di mancata disdetta della prestazione con almeno 2 giorni lavorativi di anticipo.
La L.R. n. 30 del 30.12.2016 “Interventi per il governo delle liste d’attesa “ ha stabilito infatti che in caso di mancata disdetta non giustificata è dovuto il pagamento del costo dell’intera prestazione e non solo della quota di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket).
L’ULSS 1 Dolomiti applicherà le nuove regole dal prossimo 1° agosto.