La tua ULSS cambia nome!


Dal 1 gennaio 2017, in seguito alla riorganizzazione della sanità in Veneto, ULSS 1 e ULSS 2 si uniscono nella nuova

ULSS 1

DOLOMITI

generic image
Home » Biopsia liquida
 

Biopsia liquida

Nuove opportunità al Santa Maria del Prato

FELTRE. Biopsia liquida al Santa Maria del Prato. Nuove opportunità per una migliore diagnosi del tumore al polmone sono disponibili anche all’Ospedale di Feltre.
La biopsia liquida costituisce un test innovativo che consente con un semplice esame del sangue lo studio del Dna delle cellule tumorali circolanti nel flusso sanguigno dei pazienti. In molte neoplasie infatti , anche in una fase precoce del loro sviluppo sono presenti nel sangue delle cellule tumorali che precedono e accompagnano la diffusione metastasica della neoplasia.
Attualmente nel caso del tumore del polmone è possibile, su casi selezionati , ricercare nel sangue dei pazienti le cellule tumorali circolanti e il loro DNA per poter analizzare in modo accurato le mutazioni genetiche del tumore aiutando l'oncologo nella scelta del trattamento farmacologico più adeguato.
Il Laboratorio di Patologia Molecolare dell'UO di Anatomia Patologia dell'Ospedale Santa Maria del Prato di Feltre da anni accompagna l'oncologo nelle sue scelte terapeutiche studiando le alterazioni genetiche di molte neoplasie dell'apparato respiratorio e digerente. Nel caso del tumore del polmone ha messo a punto e validato una nuova metodologia diagnostica basato su questa nuova tecnica diagnostica innovativa. Dall'inizio dell'anno infatti è operativa la così detta " biopsia liquida " che consente, in casi selezionati, con un semplice prelievo del sangue la ricerca e lo studio molecolare del DNA libero delle cellule tumorali circolanti presenti nella componente plasmatica del sangue. Da gennaio sono stati eseguiti 6 analisi su sangue con ricerca delle cellule tumorali circolanti in casi selezionati di pazienti con tumore del polmone. In un caso è stata riscontrata un alterazione genetica che ha consentito di trattare il paziente in modo adeguato con una terapia oncologica personalizzata.
La biopsia liquida costituisce oggigiorno un importante metodo diagnostico che permette nei casi di neoplasia polmonare in cui sia difficile acquisire quantità adeguate di tessuto neoplastico con le tecniche usuali di biopsia chirurgica di svolgere sul materiale genetico tumorale circolante nel sangue tutte le indagini genetiche necessarie a ricavare tutte quelle informazioni essenziali all'oncologo per la definizione dello stato del tumore e per la scelta delle adeguate scelte terapeutiche. Tale metodica verrà nei prossimi mesi applicata allo studio delle neoplasie del colo-retto.

Feltre, 3 maggio 2017